Studenti “a teatro” per parlare di sicurezza sul lavoro

Studenti “a teatro” per parlare di sicurezza sul lavoro
“Ocjo! La sicurezza è di scena, prevenire per non rischiare”. È questo il titolo dello spettacolo a cui stamattina hanno assistito 450 studenti del centro di formazione professionale Engim Patronato Leone XIII di Vicenza.

Vicenza, 23 ottobre 2018 -. “Ocjo! La sicurezza è di scena, prevenire per non rischiare”. È questo il titolo dello spettacolo a cui stamattina hanno assistito 450 studenti del centro di formazione professionale Engim Patronato Leone XIII di Vicenza. Un evento dal format innovativo pensato per sensibilizzare e insistere sulla necessità di un’adeguata formazione per prevenire gli infortuni negli ambienti di lavoro. Non una semplice lezione teorica, ma uno spettacolo teatrale strutturato in tre parti e che è andato in scena nella sala cinema del patronato di Contra’ Vittorio Veneto. 

 

Uno spettacolo durante il quale i ragazzi hanno potuto ascoltare la toccante testimonianza di Flavio Frigè, invalido del lavoro che a 17 anni, quand’era un apprendista carpentiere, è stato colpito da una folgorazione di 20mila Volt mentre maneggiava una sbarra di ferro che ha sfiorato i fili della corrente elettrica. «Ho subito l’amputazione di due gambe e del braccio sinistro e la mia vita è cambiata – ha raccontato-. Portare la mia storia nelle scuole e parlare ai ragazzi è diventata una sorta di missione. Vorrei non accadesse ad altri ciò che è successo a me. Nessuno di noi è invincibile nemmeno nel pieno della gioventù, perciò è necessario non sottovalutare tutto ciò che riguarda le norme di sicurezza». All’intervento di Frigè è seguito quello di Bruzio Brisignano, formatore in materia di prevenzione, che ha cercato di «scuotere le coscienze e di trasformare i concetti in emozioni» mostrando i volti e raccontando le storie di chi ha perso la vita sull’ambiente di lavoro. La chiusura dello spettacolo, infine, è stata affidata al duo “Trigeminus”, formato dai fratelli Mara e Bruno Bergamasco. Una performance che, attraverso uno sketch comico, ha posto l’accento sulla centralità della prevenzione e su come ancora troppo spesso si pensi più a produrre che a salvaguardare la vita delle persone. 

 

«La nostra scuola da sempre è attenta all’importanza delle norme di sicurezza. Per i nostri ragazzi sono previsti moduli di formazione specifici sul tema. È un’attenzione che ci viene richiesta dalle aziende in cui i giovani iniziano la loro carriera già con l’alternanza scuola-lavoro, ma che soprattutto dobbiamo mantenere per tutelare quelli che saranno i lavoratori di domani - ha detto il direttore di Engim Vicenza, Ugo Pasquale-. Abbiamo voluto offrire la possibilità ai nostri ragazzi di assistere a un evento teatrale, che seppur con un tono più leggero, è stato capace di far riflettere su un argomento di cui non si parla mai abbastanza». 

 

Un evento - quello proposto questa mattina agli studenti, coordinato da Sviluppo Formazione  e sostenuto da SafasForalba Quadri Elettrici, Pietro FiorentiniGruppo Unicomm e a Fiam Utensili Pneumatici -  che si inserisce all’interno di un percorso più ampio promosso da Engim Vicenza. Un percorso iniziato lo scorso anno attraverso il progetto “Borsa Lavoro”, avviato in partnership con Cantine Cielo e altre imprese della zona. Il prossimo appuntamento, sempre promosso dalla scuola di formazione professionale, e dedicato alla sicurezza sul lavoro è in programma il 23 novembre con una tavola rotonda a cui parteciperanno numerose aziende del territorio per discutere e confrontarsi sul tema.

 

Gallery
thumb
+
Progetto Italia Educante

Un progetto per il contrasto della povertà educativa minorile.

15 Feb 2019  |  News  |  
thumb
+
Calendari realizzati dalla 2OGM 2019

Presentiamo i calendari 2019 realizzati dalla 2 Operatori Grafici Multimediali.

11 Feb 2019  |  News  |  
thumb
+
Calendario scolastico: Carnevale, Settimana dello sport e Pasqua

Calendario scolastico per le settimane di Carnevale e Pasqua 2019

5 Feb 2019  |  
thumb
+
Incontro con Giorgia Benusiglio

"Nel 1999 sono stata miracolosamente salvata, grazie ad un trapianto di fegato, dopo aver assunto una piccola quantità di ecstasy. Da quel giorno, ho deciso di trasformare la mia esperienza in una lezione di vita, informando e parlando ai ragazzi dei rischi legati all'assunzione di droghe. Da più di 10 anni, svolgo un'attività di prevenzione raccontandomi nelle scuole, affinché il mio errore possa evitare quello di qualcun altro, per dare ai giovanissimi quella giusta informazione che io non ho avuto."

10 Gen 2019  |  
Sei un'Azienda? Inviaci la tua offerta di lavoro Invia la tua offerta
Rimani sempre aggiornato. Iscriviti alla newsletter Iscriviti
Vieni a trovarci

36100 - Vicenza
Contra’ Vittorio Veneto, 1

Telefonaci

Telefono: +39 0444 322903
Fax: +39 0444 322361

Chiama
Scrivici

segret@engimvi.it
certificata@pec.engimvi.it

Invia una mail